08 febbraio, 2015

She is my Sin, 2° intervista: Sytry

Buongiorno a tutti miei carissimi Dreamers, eccoci qui con la seconda intervista ad uno dei protagonisti della serie "She is my Sin" scritta da Diletta Brizzi, questa volta a finire sotto le mie grinfie è stato Sytry, che potete trovare nel racconto "Peccato d'amore", ma bando alle ciance :3 vi lascio con l'intervista, aspetto commenti -_^




*Quando sente il campanello suonare, si alza e va ad aprire, trovandosi di fronte il suo secondo ospite *

Alessia: Buonasera Sytry *sorride prima di farsi da parte per poterlo lasciar entrare *

Sytry: * Entra varcando la soglia della porta e dirigendosi verso la prima poltrona adocchiata, praticamente sdraiandovisi sopra con una gamba poggiata sulla spalliera * Buonasera a te Alessia * esordisce accendendosi una sigaretta e facendo cadere la cenere sul tappeto evidentemente nuovo.

Alessia: *sogghigna* Siccome io (e scommetto anche voi lettrici :3 ) sono una tipa curiosa, voglio sapere, in passato ti è mai capitata una situazione in cui ti sei sentito frustrato e per caso ti è mai successo di dover provvedere da solo a soddisfare le tue voglie?

Sytry: * Ascolta con attenzione la domanda dell'intervistatrice, la risposta non tarda ad arrivare * provvedere da solo? * ride sottovoce capendo a cosa lei si riferisse * o si, innumerevoli volte, prima di scoprire l'esistenza di quelle meravigliose creature chiamate donne. Vedi, purtroppo per certe cose ho proprio bisogno di... una mano * conclude diventando serio per un istante e fissando la ragazza negli occhi, per poi passare alla domanda successiva. *




Alessia: Hai una fantasia erotica che vorresti assolutamente vedere realizzata?

Sytry: Il sesso è un campo tanto vasto da esplorare quanto lo era il mondo ai tempi di Alessandro il Grande. Certamente esiste ancora qualcosa che non ho provato * spegne la sigaretta sulla spalliera della poltrona facendo schizzare il mozzicone fuori dalla finestra * ma ho tutta l'eternità davanti a me per fare le mie scoperte. Do un grande contributo alla scienza, chi credi che li abbia inventati i metodi anticoncezionali?

Alessia: Passiamo al lato amoroso ( :3 ) quale follia compiresti per amore?

Sytry: *All'ultima domanda si rabbuia in volto * non fu una follia la guerra che combattei, anche se quella donna è un ormai lontano ricordo, ho aperto gli occhi * si rasserena apparentemente * poi non escludo anche il dover affrontare battaglie ben più grandi per amore. Voglio dire, stai parlando con uno che ha guardato Harry Potter con la propria compagna, più follia di questa c'è solo l'impotenza * gesticola alzandosi dalla poltrona * spero di esserti stato utile * guarda l'orologio * ora se non ti spiace, ho lasciato Dike nel letto in compagnia di un giocattolino interessante, devo andare a controllare se ha capito come va utilizzato. Un marchingegno trovato in cantina il cui utilizzo erotico è sconosciuto persino a me, ma se ci riesce, non oso immaginare cosa non potrebbe fare. *ridacchia portandosi una mano chiusa a pugno davanti alla bocca * lascio il proseguo dell'Apocalisse ai miei fratelli, la mia parte l'ho fatta, ora mi godo il bottino di guerra. Ci si vede nei tuoi sogni * fa l'occhiolino e compie un uscita di scena spettacolare gettandosi dalla finestra. *


Alessia: *Come un imbecille rimane con il braccio alzato in segno di saluto ma è già scomparso* pazzesco °___°



****

Ricordo che potete acquistare il racconto al prezzo di 0,99 € tramite Amazon al seguente link:



Cover realizzata da Elisabetta Baldan:











3 commenti:

  1. Mamma mea che gnoccone sto Sytry *_* Vià qua che qualche fantasia erotica da mostrarti ce l'ho io! XD

    RispondiElimina