07 gennaio, 2015

Intervista a Rebecca Domino, autrice e fondatrice dell'associazione "Adolescenti a cancro"


Prima intervista di questo 2015, oggi tramite le pagine del mio blog ho deciso di intervistare Rebecca Domino, autrice e fondatrice dell'associazione "Adolescenti e cancro" un progetto che ho conosciuto per caso, parlando proprio con lei in chat su facebook e alla quale tengo con tutto il cuore. Tra una domanda e risposta troverete alcuni dei libri preferiti dai ragazzi, parlando con Rebecca abbiamo deciso di coinvolgere anche loro per sapere quali fossero alcuni dei volumi che hanno amato e cosa hanno trasmesso loro


A: Ciao Rebecca, benvenuta su Letture Sognanti e grazie per aver accettato di rispondere a questa intervista.

R: Ciao Alessia e grazie per avermi dato questo spazio e per l’aiuto che mi dai con l’associazione!

(“Io leggo principalmente romanzi e thriller. Fra i miei preferiti ci sono "Il silenzio dell'onda" di Gianrico Carofiglio, "Io sto con Marta" di Giorgio Ponte, "Il mio cuore cattivo" di Wulf Dorn e "Le ossa della principessa" di Alessia Gazzola”. Margherita, 22 anni).


A: Oltre ad essere una scrittrice, a settembre 2014 hai deciso di fondare il progetto “Adolescenti e cancro” che a ottobre è poi diventato un associazione, cosa ti ha spinto a fondarla?

R: A maggio 2014 ho autopubblicato il mio secondo romanzo “Fino all’ultimo respiro” che racconta del cancro nell’adolescenza; svolgendo le ricerche per il libro mi sono accorta che qua in Italia c’e’ poco supporto sociale e ci sono poche occasioni di confronto fra coetanei per adolescenti e giovani adulti che hanno o hanno avuto il cancro così ho deciso di provare a fare qualcosa per offrire loro questo tipo di supporto, ed ecco che è nato “Adolescenti e cancro”.
Sappiamo tutti che l’adolescenza è di per sé una fase molto difficile della vita, senza metterci anche una diagnosi di cancro. Gli adolescenti e i giovani adulti colpiti dal cancro spesso si ritrovano sospesi fra la pediatria e i reparti oncologici per adulti; purtroppo qua in Italia ci sono pochissimi reparti oncologici a misura di adolescente. Adolescenti e cancro nasce per coinvolgere tutti i ragazzi che pensano di poter beneficiare di quello che facciamo, non importa la regione in cui abitano, lo stadio del loro cancro (accettiamo anche ragazzi in remissione) o il tipo di reparto in cui sono o sono stati curati. Penso che condividere il percorso con altri giovani in situazioni simili sia un diritto di tutti i ragazzi che hanno o hanno avuto il cancro.
Il nostro motto, inventato dai ragazzi stessi, è MAI PIU’ SOLI e penso che racchiuda la nostra visione.

(“I miei libri preferiti sono “Bianca come il latte rossa come il sangue” (libro che ho letto tre volte) e comunque quelli che raccontano un po’ le nostre storie, come anche “Braccialetti rossi” (che però non ho letto, ma l’ho seguito in tv e rivisto mille volte)”. Fabiola, 19 anni)

A: Di che cosa ti occupi grazie ad essa?

Come accennavo prima, il nostro scopo primario è offrire supporto sociale e occasioni di confronto fra ragazzi per gli adolescenti e i giovani adulti (13-24 anni) italiani che hanno o hanno avuto il cancro.
Dall’esigenza dei ragazzi è nato un gruppo chiuso su Facebook a loro riservato (l’ingresso è vietato a genitori, parenti vari, amici, conoscenti e curiosoni) dove i ragazzi possono parlare liberamente di quello che vogliono – dalla malattia alle cose di tutti i giorni – con la sicurezza che nel gruppo ci sono solo altri giovani che hanno vissuto o stanno vivendo esperienze simili e che quindi possono capirli appieno; è nato anche un gruppo su whatsapp con lo stesso scopo. In questo modo offriamo supporto on-line che raggiunge tutti i ragazzi dell’associazione, anche quelli che abitano in zone in cui ancora non ci sono altri giovani dell’associazione.
Per quelli che invece abitano relativamente vicini gli uni agli altri organizziamo giornate di svago gratuite come corsi di cake design, di fimo (grazie a te, Alessia!) e abbiamo in programma uscite a teatro e altre attivita’ per i prossimi mesi e cerchiamo sempre nuove possibilita’ per arricchire il calendario; inoltre quest’anno offriremo le giornate di svago anche agli adolescenti e ai giovani adulti venezuelani attualmente in cura in Italia grazie ad ATMO Onlus.

Poi inviamo pacchi sorpresa gratuiti ai ragazzi, essi contengono regalini a misura di adolescente donati da aziende (nuovi) o da privati (usati ma in ottime condizioni); attraverso l’invio dei pacchi sorpresa vogliamo far svagare i ragazzi, offrire loro qualcosa con cui passare il tempo quando sono a casa o in ospedale e non stanno bene e anche ricordare loro che, nonostante la situazione sia difficile, ci sono persone che li pensano e non sono soli.
Per quest’estate inoltre vogliamo organizzare un break in Toscana per quelli fra i nostri ragazzi che potranno partecipare (i ragazzi attualmente in cura potranno partecipare previa approvazione del medico di riferimento): il break sarà un modo per “staccare la spina”, visitare nuovi luoghi e fare nuove esperienze tutti insieme; inoltre permetterà ai ragazzi che durante l’anno non possono prendere parte alle giornate di svago (perché non hanno altri giovani dell’associazione vicino) di conoscere di persona alcuni degli altri.
Inoltre facciamo sensibilizzazione alla donazione di midollo osseo (collaboriamo con la sede di Livorno dell’ADMO, Associazione Donatori Midollo Osseo) rivolta alla cittadinanza fra i 18-35/40 anni (il limite di età massima varia da regione a regione) in salute: questo è un argomento un po’ lungo e per spiegarlo bene ci vorrebbero pagine, ma sul sito dell’associazione trovate le informazioni di base oppure visitate il sito www.admo.it per saperne di più. Tramite la donazione di cellule staminali e il trapianto e’ possibile provare a salvare le persone colpite da leucemie, mielomi, linfomi e altre neoplasie del sangue: le persone che non hanno un donatore compatibile in famiglia si affidano alla generosità di sconosciuti che si sono uniti all’ADMO e che, grazie a un semplice prelievo di sangue, sono entrati nel Registro Italiano Donatori Midollo Osseo rendendosi disponibili a donare le loro cellule staminali nel caso dovessero risultare compatibili con qualcuno. Così facendo, possiamo davvero fare la nostra parte per provare a salvare una vita.

Per il 2015 abbiamo anche altri progetti che sono ancora allo stadio embrionale e di cui spero di poter parlare presto (vi basta seguirci sulla nostra pagina Facebook e sul sito per essere sempre aggiornati su quello che facciamo).


Una foto della lezione di fimo che si è tenuta in provincia di Varese, domenica 4 gennaio 2015
Qui sono con Sara (a sinistra) & Carolina (a destra)


(“Il mio genere preferito sono i romanzi rosa. Ho letto da poco “Uno splendido disastro” di Jamie Mc Guire Mi piace leggere storie di giovani ragazzi, mi rispecchiano. Amo questo tipo di storie perchè in questi tre anni non ho avuto una vita sociale e leggendo mi sembra di essere io la protagonista, e vivere quello che non ho potuto vivere. “Uno splendido disastro” mi ha colpita di più perchè racconta della solita ragazza "buona", e il solito ragazzo "cattivo", tempo fa ho avuto una storia simile… e questo spiega anche il fatto che gli opposti si attraggono... e adesso voglio leggere il seguito”. Anna, 18 anni).


A: Quando nascono questi tipi di associazione gli aiuti esterni sono molto importanti, in quale modo la gente “comune” può aiutare “Adolescenti e cancro”?

R: Sì, gli aiuti esterni sono fondamentali e non mi stanco mai di ringraziare tutte le persone che mi danno una mano: da Simonetta e Mariangela che mi aiutano con un sacco di cose, alle persone che donano materiale per i pacchi sorpresa, a quelle che hanno fatto e faranno donazioni in denaro e anche alle persone che condividono i nostri post su Facebook o parlano di noi in giro per aiutarci a farci conoscere.
Se vuoi darci una mano, ci sono diversi modi per farlo: puoi donare quello che vuoi, anche solamente 2 Euro, ogni donazione è importante e apprezzatissima! Tramite la pagina sul nostro sito puoi donare in maniera sicura, semplice e veloce: http://adolescentiecancro.weebly.com/donazioni.html

Se invece hai materiale a misura di adolescente che non usi più scrivici alla mail adolescentiecancro@yahoo.it oppure manda un messaggio privato tramite la nostra pagina Facebook (www.facebook.com/adolescentiecancro): puoi donare libri, DVD, materiale da cancelleria, cappelli e bandane, giochi da tavolo per ragazzi, i-pod, bracciali, collane, profumi e chi più ne ha più ne metta! Ogni volta in cui mandiamo un pacco sorpresa lo fotografiamo e lo postiamo sia sul sito sia sulla pagina Facebook e a volte i ragazzi ci mandano le foto con il pacco sorpresa che hanno ricevuto.

Dato che siamo nati da poco è importantissimo che ci aiutiate a farci conoscere: potete parlare di noi alle persone che conoscete, potete seguirci sulla pagina Facebook e condividere i nostri post e se fra voi lettrici di “Letture sognanti” ci sono altre blogger o persone che gestiscono siti Internet e vi piacerebbe intervistarmi, scrivere un articolo sull’associazione, ecc… scriveteci alla mail adolescentiecancro@yahoo.it oppure mandate un messaggio privato tramite la pagina Facebook. O ancora potete prendere il nostro logo (richiedetelo e ve lo mandiamo) e inserirlo nel vostro sito/blog con un link che rimanda all’home-page del nostro sito. Grazie di cuore!


Laura, 16 anni con il pacco sorpresa ricevuto tramite l'associazione



(“Io leggo principalmente fantasy, crime e scientifici. Ad esempio “Harry potter”, “Le cronache di narnia”, tutto di Dostoevskij e di Dickens, “On the crime scene”, “Il genio della bottiglia”, “Spiegami il mondo…” . Carolina, 20 anni).



A: Un'ultima domanda, un messaggio importante che vuoi lanciare e che per te significa molto?

Il mio messaggio è: diamo ascolto alle voci di questi ragazzi. Spesso si pensa ai bambini malati di cancro e non è raro che gli adolescenti e i giovani adulti rimangano “in secondo piano”. I ragazzi che si ammalano in questa fascia d’età si trovano in un periodo particolare della vita e hanno i loro sogni, i loro bisogni, le loro paure e le loro speranze. Hanno diritto ad avere più ascolto e più attenzione perché sempre più associazioni e sempre più persone diventino consapevoli delle difficoltà affrontate da questi ragazzi e facciano qualcosa perché si offrano sempre più soluzioni rivolte a tutti i ragazzi colpiti dal cancro e un supporto a 360 gradi che abbracci sempre più realtà in collaborazione l’una con l’altra.
Inoltre voglio dire a tutte voi lettrici fra i 18 e i 35-40 anni: informatevi per unirvi all’ADMO e, di conseguenza, al Registro Italiano Donatori Midollo Osseo. Quando finite di leggere l’intervista, andate sul sito dell’ADMO (www.admo.it) oppure scriveteci una mail o contattateci in privato tramite la pagina su Facebook se avete delle domande al riguardo.
SOLTANTO 1 PERSONA SU 100.000 E’ COMPATIBILE CON UN MALATO IN ATTESA DI TRAPIANTO.
Quella persona potresti davvero essere tu.

(“Il mio libro preferito è “The host” - in italiano “L'ospite” - di Stephanie Meyer l'autrice della saga di “Twilight”, ho detto questo libro perché è l'unico libro singolo che preferisco io adoro le saghe quindi tutti i libri che hanno dei sequel... adoro tutti quelli sui vampiri, maghi, streghe, futuristici ...per esempio “Hunger Games”, la saga di “Marked” , “Il signore degli anelli”, “Twilight”…” Alice, 18 anni).

A: Grazie per avermi dedicato il tuo tempo e speriamo di poterci conoscere presto anche di persona 

R: Grazie a te per lo spazio che mi hai concesso e certo, spero davvero che presto riusciremo a conoscerci di persona 

Associazione ADOLESCENTI E CANCRO

5 commenti:

  1. Bellissima intervista. L'iniziativa di Rebecca è davvero straordinaria, grazie Alessia per avermi fatto conoscere questa magnifica associazione. In un mondo dove viene data importanza a ciò che è futile è bello vedere che c'è qualcuno interessato a tematiche ben più importanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Doriana, sono Rebecca, grazie di cuore per le tue parole! Se ti va puoi seguirci sulla pagina Facebook cosi' da essere sempre aggiornata su quello che facciamo... un caro abbraccio.

      Elimina
    2. Grazie a voi per quello che fate. Vi seguirò di sicuro <3

      Elimina
  2. bene, metto link su AWFA. Grazie

    RispondiElimina